weekend in Istria la cascata Butori
Croazia Diario di viaggio

Weekend in Istria: alla scoperta della cascata di Butori

on
25 Giugno 2019

3 giugno 2019
Giorno 3: Pisino – Mestre

Il nostro weekend in Istria termina alla grande.

Oggi è il compleanno di Raffaele, tre anni di dolcezza. Anche lui come i miei bimbi alla prima esperienza di campeggio libero.
Adriana e Alessandro hanno pensato a tutto: addobbi, torta e regali.
La giornata parte all’insegna della festa.
Abbiamo pure i palloncini!

Dopo aver mangiato la torta e smontato il campo, andiamo a prendere il miele in un’azienda qui vicino (OPG Červar Čedo, Buići 73, Pazin – tel 00385 098/433-580).
Il titolate aveva lavorato tutta la notte per spostare le sue preziose arnie in un posto a svariati chilometri di distanza dov’era in corso la fioritura del tiglio.

L’abbiamo sbancato. Ma ne è valsa la pena perché il miele è buonissimo, e anche con un prezzo conveniente!

Ripartiamo e via asfalto ci dirigiamo verso il paesino di Portole dove si trova la meravigliosa cascata di Butori.
Ci fermiamo lungo la strada per comperare un po’ di pane fresco da accompagnare ai ćevapčići avanzati dalla cena di ieri sera all’agriturismo Tikel.

Arrivati sul luogo della cascata di Butori chiediamo indicazioni a un contadino che stava lavorando su di un campo col suo trattore, il quale ci dice che se vogliamo possiamo parcheggiare lì perché la cascata è proprio accanto al suo campo.

Stendiamo le coperte decathlon style (santa decathlon) e pranziamo… vista l’ora.
Riusciamo ad avanzare ancora del cibo nonostante i 10 adulti, 4 bambini e 2 cani…

Le cascate di Butori sono a dir poco spettacolari.
Il posto è magico, non sembra nemmeno di essere in Istria.
Tutti sono rimasti incantati e hanno fatto i complimenti a Mauro per aver scovato questo luogo magico.
Qui il muschio la fa da padrone e conferisce a tutto ciò che tocca quel qualcosa di fatato.

Non mi stupirei se sbucassero uno o più trolls.

Weekend in Istria particolare della cascata di Butina
Questo weekend in Istria sorprende ad ogni passo!

Aggiungiamoci poi il colore verde smeraldo dell’acqua, la luce che penetra lieve tra i folti rami, che non consentono di vedere il cielo, e il gioco è fatto.
Pure qui volendo ci si può tuffare. Hanno legato addirittura una bella corda spessa al ramo di un albero per lanciarsi al centro del laghetto.
Questo l’avrei fatto volentieri, ma il tempo è tiranno e non era possibile.

Per arrivare alla cascata di Butori si deve scendere attraverso uno stretto e buio sentiero, prestando attenzione alle numerose radici affioranti degli alberi che possono rivelarsi fatali per i più distratti o frettolosi.
Alla fine del sentiero si arriva su di un piccolo balcone, dove si trova la corda per tuffarsi, volendo, recintato e aperto solo sulla destra per andare a passeggiare dietro la cascata.

In questo momento dell’anno non essendoci molta acqua mi sono avventurata oltre il laghetto per ammirare la cascata frontalmente nella sua intera bellezza.
Sono rimasta senza parole.
Sarei potuta rimanere lì seduta per ore ed ore a fissare quella meraviglia.

Weekend in Istria la meravigliosa cascata Butina
Ho visto un troll!

Per fortuna il mio cellulare ha un grandangolo importante e così ho potuto racchiudere tutto il paesaggio.
Con un obiettivo normale si perderebbe un po’ la magia del posto!

Riprendiamo la strada, ma…

Houston abbiamo un problema!

Mauro sente indurirsi all’improvviso lo sterzo, così spegne il Pajero, apre il cofano e…
L’olio gli gocciola sulla testa!

Problemi all'idroguida
Problemi ne abbiamo?

Si è rotto un tubicino dell’idroguida… poco male ci era già successo (la macchina è dell’88 e Mauro non ha sostituito tutti i vari tubi che col tempo si usurano).
In quattro e quattro otto spuntano chiavi inglesi, stracci e tutto quello che può servire alla riparazione della macchina.

Wekendo in istria rottura idroguida
Piccoli aiutanti crescono…

Al ritorno Mauro ha il lavoro aperto, oltre a sostituire i vari tubi deve anche sistemare la frizione che ha iniziato a fumare…
Per fortuna stiamo andando a casa, altrimenti chissà cosa avrebbe potuto ancora succedere in questo meraviglioso weekend in Istria!

Ci dirigiamo verso una frontiera minore, pensando che i controlli sarebbero stati più veloci e invece troviamo una bella fila d’auto.
La nostra auto, sporca com’è, attira diversi sguardi e qualcuno, che procede in senso opposto, si ferma per chiederci dove siamo stati.

Weekend in istria relax in dogana
Momenti di relax in dogana

Non dobbiamo aspettare ancora molto per oltrepassare la frontiera (anche se il ricordo del passaggio della frontiera albanese è ancora vivo in noi e ancora ci crea qualche prurito) e poi ci dirigiamo verso l’Italia.

Il viaggio scorre lieve, un po’ noioso per via dell’autostrada, ma non è possibile fare altrimenti.
Unica nota da segnalare è che del chilo di squisitissime ciliegie acquistate lungo la strada… tra le bocchette fameliche di Mauro e Dario… all’arrivo a casa me ne è arrivata una sola!!!

Protesto sentitamente.

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

Elisabetta Pastrello
Venezia, Italia

Mi chiamo Elisabetta. Sono una donna dalle molte passioni, alcune le ho scoperte piano piano, altre sono esplose come un fuoco d'artificio nella notte nera. Benvenuto nel mio mondo. Sentiti a casa.