Strategie di viaggio per viaggi in auto
In viaggio

5 strategie di viaggio per gestire i bambini in auto.

on
5 Maggio 2019

Negli anni ho escogitato alcune strategie di viaggio per tentare di gestire i bambini piccoli durante i lunghi viaggi in automobile. Con queste strategie di viaggio, e con molta pazienza, e qualche pausa aggiuntiva, ti garantisco che è possibile viaggiare abbastanza serenamente fino alla destinazione.

Di seguito ti elencherò le nostre abitudini, o se preferisci strategie, per sopravvivere ai viaggi in auto.

Strategie di viaggio n. 1: Musica

Strategie di viaggio: musica
Un po’ di musica è quel che ci vuole!

Quando partiamo per un viaggio creiamo sempre una playlist di canzoni che piacciono ai nostri bimbi e che facciamo ascoltare loro mentre viaggiamo, cantando tutti a squarciagola.

Dentro ci mettiamo anche canzoni per adulti, che però piacciono anche ai bambini per il loro ritmo: Rovazzi tra tutti (lo so lo so, non aggiungiamo altro), ma anche Francesco Gabbani con Occidentali’s Karma, tanto per citarne una. I miei bimbi amano molto anche alcune canzoni dei Rumatera, un gruppo locale che sta avendo sempre più successo, e che ha fatto anche dei jingle per il Trio Medusa di radio Dj. Hanno un vocabolario molto colorito e molte delle loro canzoni sono poco adatte, ma qualcuna bella ritmata si salva.

Ovviamente questa parte è personalissima e cerca di avvicinare i gusti di grandi e piccini. In questo caso nessuno meglio di te sa cosa preferiscono ascoltare i tuoi figli!

C’è poi la parte prettamente dedicata a loro con le canzoni tratte dai loro film preferiti del momento: Oceania, Frozen, Dragon trainer, Cars, Paw Patrol, Yattaman, Mago Pancione, PJMasks… e chi più ne ha più ne metta.

Strategie di viaggio n. 2: Cibo

Quando si viaggia in auto spesso ci si sta muovendo in punti della giornata salienti per i bimbi: le merende!

Non mi muovo mai senza il mio mitico zaino rosso, che mi è stato dato da Avventure nel Mondo quando siamo stati con loro in Sud America.

Cosa ci metto dentro?

Semplice: acqua, ognuno ha la sua bottiglietta con tappo di sicurezza per non fargliela versare addosso, cibarie varie: biscotti secchi, mandorle, datteri, taralli, gallette di mais (hai mai provato quelle della vivi verde Coop? Sono pazzesche!), un succo di frutta o del latte di riso/mandorla, pistacchi (sacchetto intonso visto che ne mangiano a tonnellate), pinoli, frutta di stagione: mele, kiwi (che sbuccio a casa), mandarini, banane.
Si lo so pesa un bel po’, ma regala grandi soddisfazioni in termini di tempo di percorrenza in auto.

Strategie di viaggio n. 3: Giochi

I giochi in auto sono un grande must, qui ci si può sbizzarrire come meglio si crede. Si va dalla conta degli alberi di Natale, nel periodo opportuno ovviamente, alla conta delle auto gialle/rosse/verdi. Chi ne conta di più vince!

Di giochi da fare però ce ne sono tantissimi! Chiaramente molto dipende dall’età dei bambini e dalle loro possibilità.

Un giochino molto carino, che ho trovato in questo libretto che mi è stato regalato (e dove puoi trovarne molti altri), Scuola di fantasia di Gianni Rodari, consiste nell’inventare una storia a partire da tre parole a caso: telefono, topo, luna per esempio. Non c’è limite alla fantasia, vale tutto!!!

Strategie di viaggio: giochi per bambini
Giocare mantiene giovani dentro… e fuori!

Strategie di viaggio n. 4: Libro da leggere

Tra i vari libri che abbiamo a casa prima di partire ne scelgo qualcuno assieme ai bimbi da portare via, non solo per il viaggio, ma anche per la favola della buonanotte prima di dormire (anche se non sempre la richiedono). Ultimamente vanno molto forte: Guizzino” di Leo Lionni e Ti mangio” di John Fardell.

Strategie di viaggio: letture
In un angolo lontano del mare, viveva una famiglia di pesciolini rossi…

Durante il viaggio può capitare che legga ai bimbi un libro per cercare di impegnare il loro tempo o per sedare delle liti che insorgono immancabilmente dopo poco che giocano tra loro…

Questa strategia va applicata ovviamente se la strada lo permette perché leggere mentre si fa fuoristrada può creare degli inconvenienti.

Strategie di viaggio n. 5: Film

Questa strategia è la mia ultima spiaggia. Quando per motivi “x” siamo da troppo tempo in macchina e abbiamo già dato fondo a tutte le altre strategie… allora ci giochiamo anche questa carta e mettiamo su un film su un tablet da battaglia. Questo serve per evitare i litigi da stanchezza… immancabili.

Anche i bimbi hanno bisogno di un po’ di relax, soprattutto verso sera, quando sono stanchi e non vogliono essere ulteriormente stimolati. Guardare una puntata di uno dei loro cartoni preferiti, o un film per bambini li rilassa, come del resto accade a noi la sera, seduti sul divano davanti alla Tv.

Ecco, questo è quello che facciamo noi di solito.
Ho dimenticato qualche strategia? Tu usi qualcosa di differente che ho scordato? Fammelo sapere! Mi farebbe estremamente piacere!

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

Elisabetta Pastrello
Venezia, Italia

Mi chiamo Elisabetta. Sono una donna dalle molte passioni, alcune le ho scoperte piano piano, altre sono esplose come un fuoco d'artificio nella notte nera. Benvenuto nel mio mondo. Sentiti a casa.